Mauro Icardi

Mauro Icardi è un attaccante argentino, calciatore dell’Inter, in prestito al PSG con diritto di riscatto.

È famoso, oltre che per i suoi risultati calcistici, anche per essere sposato con Wanda Nara, sua procuratrice e showgirl di Tika Taka e di altri programmi televisivi.

mauro icardi

Identikit

Nome: Mauro Emanuel 

Cognome: Icardi 

Data di Nascita: 19/02/1993

Segno zodiacale: Acquario 

Altezza: 180 cm

Peso: 75 kg

Partner: Wanda Nara

Figli:  2, Isabella e Francesca

Curiosità: da giovane ha lavorato come parcheggiatore in locali notturni

Instagram: @mauroicardi

Dall’Argentina alla Spagna

Mauro Emanuel Icardi nasce il 19 febbraio 1993 a Rosario, città natale anche di Lionel Messi, situata a 300km di distanza da Buenos Aires.

Inizia a giocare a calcio alla tenera età di 5 anni, spinto dalla passione e dai rimpianti del padre per non avercela mai fatta.

Nel 2002, la crisi economica in Argentina colpisce anche la famiglia Icardi, che decide di trasferirsi nelle isole Canarie.

Il talento del piccolo Mauro si fa notare subito, tanto che il Barcelona lo arruola nel proprio vivaio quando è ancora 15enne.

Proprio qui conosce il suo nemico-amico-idolo Maxi Lopez.

icardi chiede autografo a maxi lopez
Icardi ai tempi del Barcellona chiede l’autografo a Maxi Lopez

Famiglia di Mauro Icardi

Mauro Icardi è figlio di Juan e Analia Rivero.

Nonostante i genitori si siano separati, Mauro mantiene buoni rapporti soprattutto con il padre con cui organizza spesso pranzi e grigliate, condivise su Instagram.

Diversa, invece, la relazione coi fratelli Guido, tatuatore, e Ivana, nota per aver partecipato al Grande Fratello 16.

Infatti, tra la bella Ivana e Wanda Nara non corre buon sangue. La moglie-agente di Mauro ha spesso accusato la cognata di volersi approfittare economicamente del fratello.

La sorella a sua volta, ha accusato la Nara, di ostacolare ogni tipo di relazione fra Mauro e la sua famiglia.

Durante una diretta del GF, ha anche “tirato le orecchie” al calciatore per non aiutare abbastanza la madre, ancora costretta a lavorare in una lavanderia.

L’arrivo in Italia e l’esordio in Serie A

Le prestazioni di Mauro nella cantera catalana sono eccezionali: segna 38 gol in due stagioni e la promozione nella prima squadra sembra solo una questione di tempo.

Tuttavia, l’allora allenatore del Barca Pep Guardiola lo fa cedere in prestito alla Sampdoria nel 2011.

Il club genovese, che nella stagione 2011/12 milita in Serie B, fa esordire Mauro contro la Juve Stabia, dove il “niño del partido” mette subito il suo sigillo.

La Samp guadagna la promozione in Serie A e riscatta Mauro dal Barcelona. A soli 19 anni, Mauro esordisce contro la Roma nella massima serie italiana.

L’esplosione e il passaggio all’Inter

Il primo gol in Serie A si fa attendere solo fino al 18 novembre, quando segna 1 dei 3 gol rifilati dalla Samp nel derby della lanterna finito poi 3-1.

Ma è Juventus-Sampdoria 1-2 la partita che punta i riflettori sul bomber argentino.

Come dare un cambio di marcia alla tua carriera se non con una doppietta a Gigi Buffon?

La partita che ha cambiato la carriera di Mauro Icardi

A questo punto il talento di Icardi sembra maturo anche per una big.

È l’Inter il club più scaltro ad assicurarselo per la stagione 2013-14.

Il primo anno in nerazzuro è tutt’altro che memorabile e costellato dagli infortuni.

Ma nella stagione 2014-15, Mauro è protagonista, diventando capocannoniere della Serie A con 22 gol.

L’anno dopo ancora ottiene la fascia di capitano dell’Inter.

Nella stagione 2017-18, con ben 29 gol diventa nuovamente capocannoniere e permette all’Inter di qualificarsi in Champions League.

La storia con Wanda

La relazione con Wanda Nara è stata molto discussa fin dall’inizio, soprattutto perché la showgirl argentina era sposata con l’amico ed ex-compagno di squadra di Mauro ai tempi della Samp, Maxi Lopez.

View this post on Instagram

#tbt in Love🖤 @wanda_icardi

A post shared by Μαυʀɸ Iϲαʀδι (@mauroicardi) on

Mauro Icardi insieme a Wanda nera

Le critiche verso Mauro sono piovute copiose, anche da personaggi illustri come Diego Armando Maradona, che gli ha dato pubblicamente del traditore.

Lo stesso “pibe de oro” durante una partita del cuore, aveva mostrato disappunto sulla presenza di Icardi, dichiarando “non fa parte del mondo del calcio”.

Ad ogni modo, chi siamo noi per giudicare?

Come scritto nella biografia di Icardi “Sempre avanti”, l’amore tra i due sboccia in barca, dove Mauro era stato invitato dalla Nara, in presenza anche di M.Lopez e l’attaccante Bergessio.

Icardi e Wanda, ottenuto il divorzio da Maxi, si sposano il 27 marzo 2014.

Dal matrimonio nascono due figlie, Isabella e Francesca.

La rottura con l’inter e il prestito al PSG

Nella stagione 18-19, si incrinano i rapporti tra Mauro e la dirigenza nerazzura.

Alcune dichiarazioni sopra le righe di Wanda Nara come “Mauro all’Inter può portare o cacciare persone alzando un dito” o “L’Inter dovrebbe comprare gente che metta palloni buoni per Mauro” creano tensioni all’interno dello spogliatoio.

In seguito, la dirigenza e il tecnico Spalletti decidono di revocargli la fascia da capitano.

Questo non fa altro che peggiorare la situazione e Mauro, per un presunto infortunio, non vede più il campo.

Nonostante l’arrivo di Conte nella stagione 2019-20, la posizione della società nerazzurra non cambia.

Mauro si allena, ma è fuori dal progetto tecnico e viene quindi invitato a trovarsi una nuova squadra.

L’Inter propone alla Juve uno scambio alla pari con Dybala: affare che però non va in porto.

La cessione è difficile per via di un mercato internazionale bloccato, per il prezzo e il valore tecnico del giocatore.

A fine mercato, quando Mauro sembra propenso a fare le valigie in via definitiva, arriva invece la minaccia di portare l’Inter in tribunale per mobbing.

All’ultimo giorno di calciomercato, l’AD Marotta, con un colpo da maestro, trova la soluzione che accontenta tutti: un prestito oneroso al Paris Saint Germain con diritto di riscatto.

L’avventura transalpina di Maurito comincia da Dio, infatti segna tanto, tantissimo, praticamente sempre e diventa subito il nuovo beniamino dei tifosi parigini.

Sembra che nessuno lo possa fermare, fino a che nella seconda parte della stagione, trova sempre meno spazio, per colpa dell’agguerrita concorrenza.

Tra Neymar, M’bappé, Cavani e Di Maria trovare l’opportunità per giocare diventa sempre più difficile.

View this post on Instagram

🔴🔵 @psg

A post shared by Μαυʀɸ Iϲαʀδι (@mauroicardi) on

Mauro Icardi con la maglia del PSG

Vedremo come andrà a finire, ma la conferma appare improbabile e un suo ritorno in Italia stuzzica già la fantasia di molti.

Icardi al Milan?

Ultimamente, tiene banco la notizia di calciomercato che vede Maurito indossare la maglia rossonera nella prossima stagione.

L’attaccante argentino infatti, attualmente nelle file del PSG, in prestito oneroso dall’Inter, potrebbe essere riscattato per una cifra monstre di 70 milioni di euro.

Nonostante l’esordio esaltante, l’attaccante è stato via via messo ai margini del club transalpino, che non sembra propenso a sborsare questi soldi.

D’altro canto, sembra impossibile che l’Inter torni sui suoi passi e possa ri-considerare Mauro compatibile con il proprio progetto tecnico, dopo le parole di Marotta e Conte.

Sull’altra sponda rossonera si affaccia il Milan, che quasi sicuramente, dovrà rimpiazzare Zlatan Ibrahimovic e potrebbe fare un sacrificio economico per accaparrarsi i gol dell’attaccante.

Senza dubbio, una manovra molto complicata, che però vedrebbe contente tutte le parti.

Sarebbe anche un modo per esaltare Mauro (e il suo ego) in un grandioso ritorno alla Serie A.

Leave a Reply

error: